martedì 18 febbraio 2014

Quando dal cielo cadevano le stelle

Quando dal cielo cadevano le stelle di Sofia Domino
"- Allora le stelle cucite sui vestiti degli ebrei non mi piacciono – sentenziò Chalom– sono state portate via dal cielo, come io sono stato portato via dalla mia casa. Secondo me quelle stelle sono tristi –
- Prima o poi le stelle saranno solo nel cielo – disse Myriam."


Titolo: Quando dal cielo cadevano le stelle
Autore: Sofia Domino
Prezzo: € 1,99 (e-book)
Trama: Lia ha tredici anni. È una ragazzina italiana piena di sogni e di allegria, con l’unica colpa di essere ebrea durante la Seconda Guerra Mondiale. Dallo scoppio delle leggi razziali la sua vita cambia, e con la sua famiglia è costretta a rifugiarsi in numerosi nascondigli, a sparire dal mondo. Da quel mondo di cui vuole fare disperatamente parte. Passano gli anni, conditi da giornate piene di vicende, di primi amori, di paure e di speranze, come quella più grande, la speranza che presto la guerra finirà. Ma nessuno ha preparato Lia alla rabbia dei nazisti. Il 16 ottobre 1943, la comunità ebraica del ghetto di Roma viene rastrellata dalla Gestapo e i nazisti le ricorderanno che una ragazzina ebrea non ha il diritto di sognare, di sperare, di amare. Di vivere. Lia sarà deportata ad Auschwitz con la sua famiglia, e da quel giorno avrà inizio il suo incubo. Terrore, lavoro, malattie, camere a gas, morti. E determinazione. Quella che Lia non vuole abbandonare. Quella determinazione che vorrà usare per gridare al mondo di non dimenticare. Quella determinazione che brillerà nei suoi occhi quando il freddo sarà troppo pungente, quando la fame sarà lancinante, quando la morte sarà troppo vicina e quando sarà deportata in altri campi di concentramento.
Quella determinazione che le farà amare la vita, e che le ricorderà che anche le ragazzine ebree hanno il diritto di sognare. Perché non esistano mai più le casacche a righe, perché nessuno sia più costretto a vivere in base a un numero tatuato su un braccio o in base a una stella cucita sulla veste.
Perché dal cielo non cadano più le stelle.



Come ho già detto nella recensione de "La mia amica ebrea" mi ha sempre affascinato il tema dell'Olocausto ma era sempre visto dal punto di vista degli ebrei che vanno nei campi di concentramento. Mi sono entusiasmata nel leggere un punto di vista diverso.
Però, con questo libro, sono ricaduta nel tema "ebrei-campi di concentramento".
Capisco che, dopotutto, il perno dell'Olocausto sia quello ma, se volevo la realtà nusa e cruda, andavo su Wikipedia o sul mio libro di storia e leggevo quello.
Fortunatamente, c'è una piccola novità: la protagonista è il ritratto della speranza. Purtroppo mi sembra che sia fin troppo speranzosa per la sua situazione ed il personaggio entra così in una mentalità irreale, astratta, comunque il libro mi è piaciuto, specialmente perchè era palese il lavoro della scrittrice. Le pagine trasudavano impegno: dalle accuratissime note a fine pagina a conoscenza estrema dell'argomento che, ne "La mia amica ebrea" non erano necessari perchè la trama coinvolgeva più che gli ebrei, la restante popolazione che subiva la guerra.
Ribadisco che è una lettura piacevole e scorrevole, i rapporti tra i personaggi sono in alcuni punti talmente realistici da sbalordire, lo stile allegeriva il romanzo nonostante l'austero argomento.

Verdetto finale:
3
Un libro davvero carino e, se cercate romanzi su quest'argomento, vi consiglio di dargli un'occhiata. Devo dire,a favore dell'autrice, che quando ho scoperto il significato del titolo l'ho considerata un autentico genio.

Bye bye and kisses by Akami

2 commenti:

  1. Oh, quanto mi attira questo libro! La tua recensione come al solito è bellissima, Akami, e dalla citazione che hai inserito sopra e il riferimento al titolo ne ho potuto dedurre anch'io che Sofia Domino deve essere davvero un genio per averci pensato!
    Ma ora fatti salutare che vado a leggere "La carezza del destino", così non mi addormenterò troppo tardi e magari domani mi ricordo anche di portarti "L'accademia dei vampiri" ;)! Un bacio gemella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tue parole mi fanno sempre felice! :)
      Oltretutto hai commentato dopo neanche dieci minuti, devo pensare ad una coincidenza o ad un caso di stalker? XD
      Un bacio e non fare tardi, mi raccomando! :*

      Elimina