lunedì 2 febbraio 2015

Testimone inconsapevole di Gianrico Carofiglio

Testimone inconsapevole di Gianrico Carofiglio
"La gente va dall'avvocato penalista quando ha problemi seri, o è convinta di averli. Il che ovviamente è lo stesso."

Titolo: Testimone inconsapevole
Autore: Gianrico Carofiglio
Prezzo: € 12,00

Editore: Sellerio editore Palermo
ISBN: 9788838918001
Trama: è stato ucciso un bambino di nove anni. Il piccolo corpo viene ritrovato nel fondo di un pozzo. Un delitto atroce di cui è accusato un ambulante senegalese, Abdou Thiam, che lavora nella spiaggia vicino la casa dei nonni dove il bambino è solito giocare. Inchiodano il senegalese indizi e testimonianze, ma soprattutto una foto e le dichiarazioni di un barista. Un destino processuale segnato: privo di mezzi, lo attendono una frettolosa difesa d'ufficio e vent'anni con rito abbreviato. Ma è un destino che si scontra con quello di un avvocato in crisi che trova, nella lotta per salvare Abdou in una spasimante difesa, un nuovo sapore alla vita.




Questo è il primo libro che ho letto di Carofiglio. Ora ho comprato anche gli altri due della trilogia "I casi dell'avvocato Guerrieri". Il protagonista è proprio qust'ultimo, l'avvocato Guido Guerrieri. Non è l'esempio di persona moralista e dedita alla giustizia, non è l'avvocato che aiuta i deboli e gli affamati. Guido Guerrieri difende spacciatori, criminali e truffatori di ogni tipo. A Guido Guerrieri non importa da dove vengono i soldi con cui lo pagano. 
La prima parte del romanzo si sviluppa sulla paranoia che assale il protagonista a causa del divorzio e delle domande che inizia inconsciamente a porsi sulla sua vita. La seconda parte sul caso di un omicidio. Guido non sa davvero se il presunto assassino è in realtà innocente, non verrà pagato bene per questo processo ma per una volta vuole aiutare qualcuno che crede innocente. 
Carofiglio ti fa entrare nel mondo del protagonista da ogni punto di vista: lavorativo, emotivo e psichico. Una lettura scorrevole che ti rende impossibile distogliere lo sguardo dalla pagina, semplice ma non banale. Forse privo degli incredibili colpi di scena di un giallo ma non toglie assolutamente nulla al romanzo 

Verdetto finale






Nessun commento:

Posta un commento