venerdì 26 giugno 2015

The One di Kiera Cass


The One di Kiera Cass
"..."
Premetto che potrei essere molto pesante ed ironica su questo libro ma non mi interessa, devo sfogarmi per aver perso tempo a leggerlo come ho fatto con i due precedenti. Se a voi piace, fatemelo sapere e scrivetemi cos'è che vi piace, così capirò e magari vedrò il libro da un altro punto di vista.

Titolo: The One

Autore: Kiera Cass

Prezzo: € 17,90

Editore: Sperling & Kupfer
ISBN: 9788820057299

Trama: La Selezione ha cambiato per sempre la vita delle trentacinque ragazze partecipanti. E ora, dopo mesi di prove, è finalmente giunto il momento di proclamare la vincitrice. Perché solo una di loro può aspirare alla corona. Per America Singer l'emozione e la confusione del suo primo giorno a Palazzo sono ormai solo un ricordo. Mai avrebbe immaginato di arrivare così vicino al traguardo, o al cuore del principe Maxon. Eppure per lei non è stato facile. Costantemente in bilico tra i suoi sentimenti per Aspen, guardia a Palazzo e suo primo amore, e la crescente attrazione per Maxon, ha dovuto lottare con tutta se stessa per arrivare dov'è ora. Adesso, a un passo dalla fine, America però non può più permettersi incertezze. Deve scegliere il futuro che vuole. E combattere. Prima che qualcuno lo faccia per lei. 




Nonostante abbia criticato pesantemente The selection e The elite, ho comprato The one. Volevo leggere il finale della Selezione che ho tanto odiato. Non che il finale fosse così imprevedibile e di certo non farò grossi spoilers dicendo che America vince la Selezione e sposa Maxon. Il primo punto da criticare è questo: la banalità persiste e sembra addirittura peggiorare in questo capitolo della saga. Avrei preferito qualcosa di più. Magari il re avrebbe potuto scegliere Celeste e Maxon si sarebbe potuto ribellare e proclamare il suo vero amore oppure America e Maxon potevano sposarsi in segreto, non so ma sicuramente sarebbe stato meglio di un finale che è stato scritto senza neanche il minimo sindacale di fantasia. Un'altra cosa al livello minimo? La scrittura dell'autrice che finalmente ha imparato tutti i vocaboli conosciuti da un normodotato.

Spezzo una lancia in favore dei ribelli nordisti, che sono forse i pochi personaggi che mi siano davvero piaciuti. Gli altri sono piatti, monotoni e prevedibili, un valore aggiunto per il completo fallimento della trama.
Il colpo di grazia inferto a questa saga però non l'ho ancora letto. Il seguito: The Heir, su cui vorrei spendere due parole.
Data la mente piatta della Cass non vi sorprenderà sapere che i due nuovi reali avranno una figlia, che parteciperà ad una Selezione. Sono pronta a scommettere che erediterà lo spirito guerriero della madre (oltre che il suo cervello, in modo da poter rimanere quanto più leggera possibile) e odierà le Selezione ma troverà l'amore e lo sposerà, ricredendosi sulla tradizione e forse, dico forse, magari le caste saranno eliminate.
Ma temo che non lo saprò mai perchè non ho intenzione di leggerlo se non costretta. Per chi di voi lo ha letto, mi sbagliavo?

Verdetto finale
2
Sebbene sia il miglior libro della saga, non merita di più.

1 commento:

  1. recensione abbastanza pungente eh... il primo libro l'ho trovato quasi divertente eh, ma devo ammettere che ripendandoci adesso è privo di colpi di scena. Un finale abbastanza prevedibile quello che descrivi... metterò questo libro in fondo alla lista - già abbastanza piena tra l'altro - di libri da leggere ahha

    RispondiElimina